Subito per te in regalo uno sconto del 15% sui prodotti digitali di Quattroruote, acquistabili sul nostro negozio online.

Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter promozionale. Ti abbiamo inviato una email con il codice sconto.

La Renault Clio arriva alla quinta generazione e lo fa crescendo nei contenuti e non nelle dimensioni esterne. Dopo 15 milioni di esemplari venduti, la novità della Losanga mostra “l’artiglieria pesante” per vincere la sfida con le nuove Peugeot 208, Opel Corsa e Volkswagen Polo. Progettata secondo il concetto di evoluzione e rivoluzione rispetto alla Clio IV, la nuova generazione punta su connettività, sistemi di assistenza alla guida, qualità costruttiva e spazio a bordo.

Su strada. Protagonista del primo contatto è la versione tre cilindri turbobenzina da 100 CV con cambio manuale a cinque rapporti. L’allestimento scelto è l’Intens, punto più alto della gamma ad eccezione della più esclusiva Initiale Paris e della RS Line. Appena salito a bordo resto impressionato dal salto qualitativo rispetto alla quarta generazione e ho la conferma della voglia di “premium” dei progettisti transalpini, partendo dai materiali utilizzati per la plancia. Accendo il motore con il tasto alla destra del volante: fin dai primi chilometri, il tre cilindri si fa apprezzare per erogazione, fluidità d’uso e buona insonorizzazione (finché non si entra nella zona alta del contagiri), mentre i 160 Nm di coppia sono più che sufficienti per il percorso collinare scelto. Curva dopo curva apprezzo le qualità della nuova piattaforma Cmf-B, al debutto in casa Renault e predisposta per accogliere la motorizzazione ibrida attesa il prossimo anno e la successiva versione completamente elettrica. Attraverso le regolazioni Multi-Sense posso cambiare il carattere della vettura passando da Eco a Sport fino a MySense, andando a settare le diverse impostazioni come la regolazione dello sterzo, la risposta del motore e le luci a bordo. Abbandonato il tratto collinare entro in autostrada per un trasferimento di circa 100 chilometri, apprezzando la buona insonorizzazione dell'abitacolo e il confort dei nuovi sedili. Con questo motore, però, avrei preferito una trasmissione dotata di sesta marcia, ma più avanti arriverà il cambio automatico X-Tronic.



Maxi schermo a bordo. In un’era dove lo smartphone è diventato un’appendice del corpo umano, la nuova Clio si mette al passo con i tempi con il sistema di infotainment connesso Easy Link con schermo a centro plancia da 7” o 9.3". Oltre ad Apple CarPlay e Android Auto porta a bordo gli aggiornamenti automatici, con il navigatore che integra informazioni in tempo reale, fornite da TomTom, sul traffico e sulle zone di pericolo, e l'arrivo di nuove funzioni come la ricerca di indirizzi Google. A completare il nuovo Smart Cockpit orientato verso il conducente ci pensa la strumentazione da 7" (in futuro anche da 10”), mentre per gli amanti dell’audio ad alta fedeltà debutta l’impianto Bose con nove altoparlanti. Se la tecnologia è di riferimento, lo è anche lo spazio a bordo con 26 litri di vani portaoggetti e un baule cresciuto a 391 litri contro i 330 della Clio IV nonostante una lunghezza esterna ridotta di 12 millimetri (4.050 mm totali). All’atto pratico, si viaggia comodi in quattro e lo spazio a bordo è più che buono, ma avrei preferito una soglia di carico più bassa.

Guida assistita. I sistemi d'assistenza alla guida di Livello 2 arrivano sulla quinta generazione di Renault Clio. L’Highway and Traffic Jam Companion unisce il cruise control adattivo (con Stop & Go) e l'assistenza al mantenimento nella corsia sfruttando una telecamera frontale e un radar. Attivo da 0 a 160 km/h su strade dove la segnaletica orizzontale (linee continue o tratteggiate) è correttamente visibile, questo dispositivo è disponibile solo sui veicoli dotati di trasmissione automatica Edc (le manuali possono avere solo il cruise control). In mancanza di un veicolo che precede l’auto, il mantenimento della corsia resta operativo (a partire da 60 km/h) insieme al cruise control: all’atto pratico il sistema offre una buona assistenza, con la vettura che valuta in maniera corretta lo spazio a disposizione. La dotazione tecnologica aggiunge anche la videocamera a 360 gradi, l’Easy Park Assist e i fari a Led su tutta la gamma.

Prezzi. Il listino prezzi della nuova Renault Clio parte da 14.400 euro per motorizzazione SCe 65 cavalli in allestimento Zen, fino ai 25.500 euro della TCe 130 con cambio a doppia frizione EDC in versione Initiale Paris. La protagonista del primo conttato è in vendita a 18.900 euro, cifra che supera i 20.000 euro con gli accessori presenti sulla vettura.

Bella era la precedente, bella è questa ultima. Forse un maggior sforzo per rendere l'auto più "nuova" lo si poteva fare, ma il risultato finale, almeno in foto, è comunque molto buono. Le "lacrime" Led non mi sembrano che anche in questa nuova auto della Renault l'aspetto che farà decidere di acquistarla, anzi… Da questo punto di vista era decisamente meglio la soluzione scelta per il gruppo ottico adottata con il restyling della precedente. Gli interni sembrano ben costruiti, c'è da dire che fare meglio di prima era molto facile, anche dopo il primo aggiustamento di rotta avvenuto sempre con il restyling. Non capisco l'istallazione di questi enormi tablet ma probabilmente è quello che la maggior parte degli utenti desidera… ormai è difficile se non impossibile trovare una vettura nuova che non ne sfoggi uno simile, ma in alcune, come in questa Clio, sembra veramente appiccicato alla plancia aftermarket. Non trovo infine che il filetto rosso sulla plancia sia una soluzione che renda più bella la plancia (fa molto BMW di qualche generazione precedente, brutto già allora, almeno per i miei gusti) Giudico ottimo la volumetria del baule. Rimpiango solo la cattiveria che avevano le versioni sportive MK1, che senza avere cavallerie esagerate, grazie al peso contenuto, tra le curve avevano pochi rivali. Complessivamente una bella auto. La migliore del segmento? Probabilmente. Se non per tutti, per molti. E i risultati di vendita della precedente (veramente molto simile) sono lì a dimostrarlo. Auguriamoci che i prezzi "reali" non si discostino molto dal passato e il successo non tarderà ad arrivare.

Mi ha talmente convinto che l' ho acquistata. 100 cavalli, versione Zen. Avevo pensato prima a una Polo Comfort 80 cavalli, ma mi e' piaciuto il motore Nissan.

Bella la linea all'esterno, il "tablet" interno è un'orrore, bisogna vedere il sound e le vibrazioni del tre cilindri ...

Fuori è riuscitissima, davvero bella. Dentro quel tablet verticale l'è un disastro, sembra un ferma documenti da veicolo commerciale.

Sono d'accordo che quello schermo verticale è proprio brutto. Poi non capisco l'assurdità che le versioni più potenti si possono avere solo con il cambio automatico (anche peugeot 208). ma da quando sportività si abbina a cambio automatico??

Sono d'accordo che quello schermo verticale è proprio brutto. Poi non capisco questa idiozia che le versioni più potenti si possono avere solo con il cambio automatico (anche peugeot 208). ma da quando sportività si abbina a cambio automatico??? bah mi sa che devo andare su audi a1 o mini.....

E' chiaramente un profondo restyling, la piattaforma è la stessa. Ormai nel segmento cambiano la meccanica solo per motivi di ottimizzazione industriale, vedasi VW con la MQB o la Corsa con il cambio di proprietà di Opel. Questa Clio mi sembra in linea col modello precedente: bella linea e interni interessanti, ma quello schermo in verticale non è molto aggraziato.

Se la qualità costruttiva è la stessa delle sorelle maggiori...c'è già qualcosa che non mi convince guardando le foto: ma il piccolo finestrino accanto allo specchietto non viene coperto in parte dal cruscotto troppo alto? E il profilo dello stesso non infastidisce la visuale? Quindi a che serve? Non ditemi "alla luce"

Chi l'avrebbe mai detto.., la nuova Clio che sembra la concorrente della Focus ……., gli interni sono comunque d'impatto...

Preferivo la vecchia , questa ha i fari sul davanti i tergicristalli sul parabrezza e le maniglie alle porte

Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitale. Un appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

Scoperto un difetto diverso dal problema alla base dei precedenti ricami per oltre 100 milioni di auto

Il governo aumenta le clausole di salvaguardia sulle accise: tra il 2021 e il 2024 un’ipoteca da 5,3 miliardi

Un maxiemendamento del governo introduce quattro fasce fiscali in base alle emissioni di CO2. Dal 2021 scatta un inasprimento per le vetture più climalteranti

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158 R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 4653/I/908

12 V Hochgeschwindigkeits-DC-Motor

Stepping Motor, Linear Motor, DC Core Motor, Electronic Speed Controller - Fenfa,https://www.fenfamotor.com/